settembre, 2020

16set20:3022:30MOTHERLOAD - Anteprima italiana a Visioni a Catena 2020, fotografia e arte sul mondo della bicicletta20:30 - 22:30 via Indipendenza 71/z, BolognaCategorie:Evento

Evento

Nell’era dell’isolamento e dello spreco, la cargo bike è l’antidoto?
Liz è da poco madre di due gemelli ed è una filmmaker. Come molti genitori contemporanei si sente sola, depressa e frustrata dalle difficoltà del quotidiano e dall’assurdità del modello di mobilità a cui ogni genitore sembra condannato per spostare attraverso la città i propri figli. Traffico, costi, rumore, inquinamento, e una incredibile dose di stress. E in più le manca terribilmente ciò che prima la faceva sentire connessa all’ambiente, libera e meravigliosamente viva: la sua adorata bicicletta.

Finché non scopre la cargo bike. E con essa un’intera comunità che condivide i suoi stessi problemi, ma anche il suo stesso entusiasmo per le opportunità e i tanti effetti positivi di una semplice scelta: come cambia la vita di chi utilizza una cargo bike? Perchè cambia così profondamente? Nell’esplorare tutte le questioni sollevate da queste riflessioni, Liz approfondisce la storia della bicicletta come “rivoluzionatore sociale” che ha cambiato per sempre il destino delle donne e delle fasce più povere della popolazione mondiale. E analizza come i nostri corpi siano biologicamente ingegnerizzati per ricercare esperienze all’aria aperta, proprio come l’andare in bicicletta. Sottolineando come sia impossibile lottare per il clima e promuovere la giustizia sociale se ci ostiniamo ad opporci al nostro istinto e al cambiamento culturale necessario per interrompere l’isolamento imposto dall’era digitale.
MOTHERLOAD, proiettato per la prima volta in Italia, è un documentario collettivo, e allo stesso tempo la voce di un movimento in costante espansione globale. Non solo realizzato grazie ad un partecipato crowdfunding, ma anche grazie al contributo attivo e alla testimonianza filmata di oltre cento ciclisti/filmmaker che Liz coinvolge nel progetto: pionieri della costruzione di cargo bike, madri di sei figli capaci di chiedere alla propria cargo le stesse performance di un minivan, attivisti che utilizzano biciclette speciali per portare a zonzo gli anziani delle case di riposo o per offrire consulenze di mobilità famigliare a domicilio. Una popolazione di sognatori che apparentemente dal nulla – una pedalata – hanno creato tutto ciò di cui avevano bisogno: nuove vite per sè e per le proprie comunità.

Prenota subito il tuo posto su Eventbrite, è gratuito! https://www.eventbrite.it/e/biglietti-motherload-anteprima-italiana-a-visioni-a-catena-2020-119109300123
USA, 2020, 81 min.
regia/sceneggiatura/montaggio: Liz Canning
produzione: Liz Canning, Marilyn Delaure, Arleen McGlade, Liz McGregor, Erica Tanamachi

***********
L’anteprima di Motherload è preceduta da “CIAK SI PEDALA”
selezione di cortometraggi internazionali
per ciclisti di tutte ma proprio tutte le età
“COSE DELL’ALTRO MONDO” di Lorenzo di Nola
(Italia, 2017, 7 min)
Tre bambini corrono in bici nel parco di una metropoli. Lorenzo, il più piccolo, sterza nel sottobosco, e si ritrova di fronte ad una piccola creatura in difficoltà. È un alieno? È un marziano? Sicuramente non possono lasciarlo lì. Nato dalla sceneggiatura vincitrice dello Screenplay Contest al Roma Creative Contest 2016, “Cose dell’altro mondo” è un delicato omaggio all’ET di Spielberg… con un inaspettato finale a sorpresa.

“A GIRL NEEDS A BIKE” di Vivien Mason
(Australia, 2017, 4 min)
Nelle campagne del Ghana, Clara scopre che per imparare ad andare in bicicletta ai suoi allievi serve coraggio, tante cadute… e un intero villaggio. Questo cortometraggio, proiettato in festival di tutto il mondo, racconta l’impegno del Village Bicycle Project (https://www.villagebicycleproject.org/), che ha tra i suoi obiettivi contrastare le differenze di genere nell’accesso alla bicicletta in molti territori africani.

“CYCLE” di Amir Porat/Mor Israeli
(Israele, 2013, 1 min)
Una suggestiva carrellata di personaggi che spingono pedali invisibili, nella loro corsa verso un traguardo impossibile da raggiungere. “Cycle” è stato creato all’interno del contest Maratoon 2013 che prevedeva di realizzare un cortometraggio animato a tema “ciclismo” in soli cinque giorni, aggiudicandosi il secondo posto.

Visioni a Catena è un festival multidisciplinare di 2 giorni tra cinema, fotografia e arte ispirati al mondo della bicicletta, al suo valore estetico, comunitario, ecologico. È prodotto da Dynamo Velostazione in collaborazione con la casa di distribuzione Rodaggio Film, e presenta film dedicati alla bicicletta in anteprima italiana.
L’edizione 2020 è realizzata con il sostegno della Fondazione Del Monte e del Comune di Bologna, in collaborazione con Cinnica, libera consulta per una città amica dei bambini, Arci Bologna e Fondazione Innovazione Urbana ed è parte del programma di Bologna Bike City e di Bologna Estate.

Orario

(Mercoledì) 20:30 - 22:30

Luogo

DYNAMO Velostazione

via Indipendenza 71/z, Bologna

Organizzatore

X